Indigofera Tinctoria

Innanzi tutto un saluto e un augurio di Buon Anno 2017 a tutti gli amici del blog. Chiedo scusa se non avete avuto modo di leggere altri miei post o articoli, in quanto tre giorni dopo aver pubblicato l’articolo sulla magica Quinquina, é venuta tristemente a mancare la mia dolce “mamma” …. Ora, dopo questa scossa, sto già un pochino meglio, e sono felice di essermi presa cura di lei. Quindi ho ricominciato da me 😊 con il mio amico Henné! Obiettivo eliminare il rosso dell’henné precedente, cosa non facile ( il rosso é duro ad andare via,ma con i sani accorgimenti si può smorzare il riflesso acceso).
Voglio condividere con voi l’esperienza dell’indigofera tinctoria, comunemente conosciuta come henné nero, ma in realtà é un arbusto, facente parte della famiglia delle “Fsbacee”. 

Utile per: coprire i capelli bianchi, ( unita alla lawsonia) o grigi. Curare i capelli sfibrati, rovinati, deboli, dare volume ai capelli fini, sottili, con forfora e per renderli più robusti, forti, lucidi e favorirne la crescita.

Inoltre aggiunto alla maschera per capelli, si ottiene lo Sherazade, utile per prolungare il colore e nutrire il capello. Per chi come me, ha una base già castana scura o bruna ed ha fatto un henné rosso ( lawsonia inermis) e poi si é stancata del riflesso rosso-rame, può optare all’indigofera + lawsonia ( per coprire i capelli bianchi) le prime volte e poi seguire solo con indigo ( anche se sarebbe meglio unirlo ad un altro componente: lawsonia,opp. erbe tintorie ( Amla, Robbia ecc.) Ho trovato in erboristeria della casa: Himalaya 6€ 100gr un henné già pronto, composto appunto da indigofera + lawsonia senza picramato o altro. ( occhio che il picramato si trova soprattutto negli henné rosso Tiziano, Mogano, rosso intenso. Se in minima quantità non fa male, serve per avere quel tipo di colore e riflesso, ma ,meglio non abusarne). Ho fatto uno shampoo veloce ( bío) senza aggiunta di balsamo, ho asciugato un pó i capelli in modo d’averli umidi.

In una ciotola di plastica e con uso di cucchiaio di legno, ho versato il contenuto della busta ( io ho i capelli medio lunghi), più un cucchiaino di sale/ bicarbonato – serve per far aderire il colore, se no scaricherebbe subito tutto al primo lavaggio essendo appunto un’erba – poi un cucchiaio di miele, per lucentezza e morbidezza, acqua calda q.b. e 3 goccine di o.e. di ricino opp.di rosmarino per rinforzare i bulbi e favorire la crescita del capello. 

Messo il composto in testa, coperto da pellicola e un asciugamano x mantenerne il calore e l’umidità, tenuto su due/tre orette. Poi, si passa al risciacquo con acqua tiepida, ( io prima, faccio un massaggio al cuoio capelluto ancora con il composto in testa) quando l’acqua é pulita, si mette una noce di balsamo o maschera, si lascia agire giusto un minuto pettinando lunghezze e punte e si risciacqua nuovamente, meglio con una sostanza acida o con l’ultimo getto di acqua fredda. Non aggiungete altro! 

Risultato: capelli più scuri, morbidi, vaporosi, lucidi e il rosso meno evidente. Come scritto sopra, non andrà via subito,ma sappiate che l’henné scurisce il capello man mano che lo si fà. Sono soddisfatta del risultato. 

Se avete suggerimenti e/o consigli sono ben accetti. Un abbraccio 😊 Zah.

Annunci